Oggi vorrei parlarvi di una vera e propria leggenda della profumeria artistica (e non solo). Mi sto riferendo a L’Artisan Parfumeur Mure et Musc. Possiamo considerare Jean Laporte come il fondatore non solo de L’Artisan Parfumeur ma della profumeria non commerciale tout-court. Mure et Musc è una delle sue creazioni storiche, risalente al 1978, e segna uno di quei momenti della profumeria in cui dopo nulla è più stato lo stesso.

Una fragranza che ha fatto scuola, grazie a un connubio allora assolutamente inedito tra muschio e note fruttate. Oggi troviamo un profumo che naturalmente è molto diverso da come era stato concepito, le riformulazioni non risparmiano nessuno. Purtroppo non saprei dirvi come fosse il profumo vintage perché l’ho sentito soltanto in una delle sue versioni più recenti, non l’ultimissima, ma quella nel packaging con il tappo dorato ottagonale.

Ai tempi in cui fu creato probabilmente ebbe un effetto davvero dirompente. Oggi, trovo che sia una fragranza sicuramente molto piacevole, deliziosa da portare durante la bella stagione, sexy senza essere sfacciata.

L’Artisan Parfumeur Mure et Musc: la mia recensione

La semplicità e la felice intuizione sono i suoi punti di forza. Intuizione che consiste nell’aver accostato la nota fruttata della mora al muschio (sintetico). Un minimalismo elegante, con un guizzo divertente, un profumo che “profuma” il giusto, senza essere invadente o sovrastante. È incredibilmente rinfrescante, con una leggera nota saponosa che fa rientrare Mure et Musc nei profumi che sanno di pulito senza per questo tradursi in un profumo banale, tutt’altro, e per fortuna è un pulito che non sa di “detersivo”.

È disponibile anche in versione Extreme. Le differenze? Mure et Musc classico ha una nota aromatica e leggermente agrumata più profonda, mentre la versione Extreme risulta meno fresca.

Pur non trattandosi di un profumo potente, ha un’ottima persistenza e un buon sillage. Vi sorprenderà risentire la fragranza aleggiare attorno a voi più volte durante l’arco della giornata (ma mettete in conto la possibilità di essere anosmici a questo tipo di muschio).

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi