Goutal senza Annick: il nuovo corso

Ebbene, anche ad Annick Goutal, la maison che insieme a L’Artisan Parfumeur ha fatto la storia della profumeria di nicchia, è toccato in sorte un rebranding. Ora il marchio si chiama semplicemente la maison Goutal e il packaging ha subito una rivisitazione. Ma non sono mancate le novità che arricchiscono la linea, e sembra proprio che la direzione sia quella – intrapresa già da tanti altri – di ampliare non solo la propria offerta ma anche il pubblico a cui ci si rivolge.

La novità per l’Estate 2018 è la piacevolissima Eau Sans Alcool, un’acqua idratante profumata da vaporizzare su tutto il corpo in abbondanza. Ne sono stata gentilmente omaggiata nella fragranza Songes, decisamente il mio profumo preferito del marchio.

Goutal Songes (alcohol free): la mia recensione

Partiamo innanzitutto dal packaging di questa linea di profumi senza alcool perché è uno degli elementi sicuramente più degni di nota. Questa alcohol free water è contenuta in una elegantissima bottiglia in ceramica candida, dalla linea essenziale e pulita, sul quale è impressa una decorazione floreale in vari colori, a seconda della fragranza scelta. Romantico, poetico e sofisticato, è un packaging che diventa elemento decorativo in sé, coniugando un feel rétro alle linee contemporanee.

Completamente priva di alcool, è la soluzione ideale per l’estate e per le vacanze al mare. Riduce al minimo il richio di irritazioni e sensibilizzazioni, può essere utilizzato in tranquillità anche sotto il sole e può essere vaporizzata anche sui vestiti, dato che non macchia. Rinfresca, idrata ed è rapidamente diventata il mio must-have estivo, di cui non posso più fare a meno nelle giornate di calura intensa.

Ma parliamo ora più nello specifico della fragranza Songes. Proprio come racconta il nome, è un profumo che evoca dolcissimi sogni ad occhi aperti, persi in un immaginario onirico a metà tra sonno e veglia. Chiudiamo gli occhi e ci sentiamo trasportati in un giardino incantato – che sia proprio l’Eden, questo? – tra fiori bianchi e gialli dal profumo inebriante e farfalle colorate. Ci concentriamo per un attimo sul profumo dei fiori, siamo in mezzo a un giardino esotico in realtà, con una spiaggia tropicale sullo sfondo. Non è un luogo preciso, ma più l’idea di un paradiso dei tropici. Sentiamo il calore del sole sulla nostra pelle che intensifica il profumo degli ylang-ylang, del frangipani, del tiaré, del gelsomino sambac. Man mano che passa il tempo la fragranza si riscalda, la vaniglia, le spezie e i legni tropicali danno profondità alla fragranza senza farla scivolare verso una dolcezza artefatta.

Trattandosi di un’acqua senza alcool, non aspettattevi ovviamente l’intensità e la persistenza del profumo Songes, non fate l’errore di sbagliare a interpretare questo prodotto. È volutamente pensata per un utilizzo libero e abbondante, donando una fragranza leggera ed evanescente che affiora di tanto in tanto dalla pelle e dagli abiti.

Per aumentarne l’intensità e prolungarne la permanenza sulla pelle mi piace utilizzarla in layering con i cosidetti profumi molecolari, per esempio sovrapponendola ai profumi Zarkoperfume o Aether.

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi