Milano Moda Graduate Show – 1° Edizione

Il 2 luglio si è tenuta, appena dopo la Milano Men’s Fashion Week in una Milano incandescente, la prima edizione di Milano Moda Graduate, la manifestazione promossa dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, volta a mettere in risalto i talenti delle 14 migliori scuole di moda italiane. I giovani designer, eccellenze di Accademia della Moda, Accademia di Belle Arti di Brera, Accademia Euromediterranea, Accademia Galli, AFOL Moda, Ars Sutoria, Domus Academy, IED Moda, Istituto di Moda Burgo, Istituto Marangoni, Istituto Modartech, Istituto Secoli, NABA Nuova Accademia Belle Arti, Politecnico di Milano, hanno avuto la possibilità di far sfilare il loro talento.

Partner ufficiale della manifestazione, MAC Cosmetics – da sempre in prima linea nel supportare i giovani talenti – e il suo meraviglioso team con a capo il Global Senior Artist Michele Magnani.

Ecco il racconto dell’evento dal punto di vista beauty attraverso le parole del make up artist.

«Abbiamo avuto questa grande opportunità di poter innaffiare delle piante che saranno gli alberi del domani, probabilmente. Questo è proprio il concetto del supportare, che MAC fa da sempre, i nuovi talenti: nell’ambito della moda, della musica, del teatro, della televisione ecc. MAC ha proprio questo occhio puntato sempre sui nuovi talenti e quindi dà a noi questa opportunità, come partner di Camera della Moda e come MAC Italia, cosa che abbiamo proprio nel DNA. C’è la voglia, prima di tutto da parte mia, di formare il team – questo non è il caso di Roberta (Betti, ndr) che ha già una lunga e solida esperienza in questo campo – che mi segue attraverso nuove esperienze ed è l’opportunità di poter prendere confidenza e sicurezza in quello che è il lavoro del backstage. Questo tipo di eventi serve proprio ai make up artist per strutturarli emotivamente, in maniera che poi siano pronti per le sfilate Uomo, che già è una scuola durissima, dove non sempre il trucco è più facile che per le donne, anzi, basta guardare i make up pensati per Vivienne Westwood o Dsquared2. I ragazzi provengono dall’esperienza in negozio, dove le richieste delle clienti sono di andare a coprire, mentre nel caso delle sfilate Uomo e Donna bisogna invece scoprire e svelare. Dopo questo percorso di sfilate Uomo e altri eventi, si può arrivare anche alle sfilate Donna, dove è indispensabile saper reggere l’emotività. È molto importante avere una guida, un punto di riferimento che serva anche ad aprire le porte a tutta una serie di esperienze che MAC, una delle poche aziende al mondo in questo senso, dà ai make up artist.

MAC, come azienda che fa cosmetica, è interessata a valorizzare i nuovi talenti. Quindi, quale migliore occasione di oggi, per vedere cosa esce di nuovo. In quello che abbiamo visto oggi non c’è contaminazione, è pura creatività: non ci sono ancora i condizionamenti dettati dal business e da quello che è la vendibilità di un prodotto. Qui c’è pura artisticità e questo è una grande ispirazione anche per noi.» — Michele Magnani, Global Senior Artist MAC Cosmetics.

Che dire quindi dei look che sono stati realizzati oggi? Per l’Istituto Marangoni è stata creata una donna guerriera, si è voluto celebrare la sartorialità e allo stesso tempo creare una graficità che fosse, allo stesso tempo, facilmente removibile per tutti i look successivi. È stato utilizzato del preziosissimo pizzo macramè da cui sono state ritagliate delle virgole, simili a delle gocce, che sono poi state incollate in modo da creare una sorta di maschera molto aggressiva. In seguito, per ogni scuola, è stata creata una piccola variazione, tutta giocata sul nude. Il trucco doveva essere naturale, la base è stata realizzata con il nuovo fondotinta Waterweight che dovrebbe uscire per l’autunno/inverno e dà un effetto modulabile e leggerissimo. È una versione del Face and Body ma con un finish più matte. Per la prima sfilata è stato applicato il Casual Colour Keep it Loose sulle guance, la BB cream compatta Refined Golden per sottolineare i lineamenti, il Paint Pot Groundwork sugli occhi e poco mascara che andrà invece ad aumentare via via per tutte le altre sfilate. Sulle labbra Viva Glam Miley Cyrus Lipglass, mentre per il terzo look si è optato per il Retromatte Liquid Lipstick in Lady be Good. Per creare volumi e setosità della pelle Cream Colour Base in Pearl. Sugli occhi si è scelto di aggiungere il Paint Pot Quiet Natural per intensificare maggiormente lo sguardo. Nel quarto look si è aggiunto il Lipgloss Clear sopra al rossetto matte. Nella versione successiva è stato utilizzato sulle labbra l’Eye Gloss Lightly Tauped. Nell’ultimo look si è infine  aggiunto l’Eye Gloss sugli occhi ed è stata intensificata la Cream Colour Base. La parte centrale del viso è stata opacizzata con la Blot Powder.

 

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

Milano Moda Graduate

 

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi